PCI E AMBASCIATRICE DEL NICARAGUA IN ITALIA, DICHIARAZIONE CONGIUNTA

di Dipartimento Esteri

Venerdì 24 febbraio, presso la sede dell’Ambasciata della Repubblica del Nicaragua a Roma, una delegazione del Dipartimento Esteri del PCI ( Fosco Giannini , della Segreteria Nazionale e Responsabile Dipartimento Esteri e Giusi Greta Di Cristina , del Comitato Centrale e Responsabile America Latina) si è incontrata con l’Ambasciatrice del Nicaragua in Italia, S.E. Monica RobeloRaffone.

La delegazione del Partito ha messo al corrente l’Ambasciatrice del lungo processo costituente che ha portato alla costruzione del PCI; ha esposto il punto di vista del Partito circa la situazione politica in Italia e esposto la sua posizione sui processi politici e sociali in America Latina.

La delegazione del PCI ha anche sottolineato la propria volontà volta a costruire un solido rapporto di cooperazione internazionale con i popoli fratelli di “NuestraAmérica”.

La delegazione ha stigmatizzato i tentativi di golpe avvenuti o tentati in America Latina ed ha ribadito la sua posizione di appoggio al Frente Sandinista.

L’Ambasciatrice ha ascoltato con interesse e partecipazione la relazione rispetto alla nascita del Partito Comunista Italiano, esprimendo un giudizio fortemente positivo rispetto alla ricostruzione, in Italia, del PCI. È poi passata ad illustrare la situazione del Nicaragua, ove il Frente – che raccoglie la maggioranza dei consensi popolari – è impegnato nel costruire le condizioni per favorire la crescita del Paese, in particolare concentrandosi sulla lotta alla povertà e per rafforzare la sanità,l’ istruzione,l’ occupazione e il commercio.

 L’Ambasciatrice ha offerto un’analisi rispetto ai possibili scenari dopo l’ascesa al potere del nuovo presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump e le politiche economiche protezioniste messe in atto, sottolineando che nonostante gli Stati Uniti siano il principale socio commerciale, il Nicaragua ha saputo diversificare la propria economia e i suoi mercati stipulando nuovi accordi di libero commercio.

Per quel che concerne la politica latinoamericana, l’Ambasciatrice Robelo ha manifestato che, nonostante le difficoltà dell’economia globale e gli intenti di destabilizzazione di Paesi amici, il progetto ed i programmi dell’ALBA seguono il loro positivo corso, “all’insegna della solidarietà e della fratellanza tra i nostri popoli che ne hanno celebrato i dodici anni della fondazione”.

La delegazione del Partito Comunista Italiano e S.E. l’Ambasciatrice Monica Robelo Raffone si sono trovati concordi nella necessità di stabilire un rapporto di cooperazione tra il PCI e la rappresentanza del Nicaragua in Italia, anche attraverso le associazioni e i comitati di solidarietà.

La delegazione del PCI e l’Ambasciatrice hanno anche convenuto circa l’organizzazione di momenti di studio e riflessione sul Nicaragua , all’insegna dell’internazionalismo e della costruzione di un proficuo rapporto politico e istituzionale fra il Partito Comunista Italiano ed il Paese.

S.E. MONICA ROBELO RAFFONE, Ambasciatrice della Repubblica del Nicaragua in Italia

FOSCO GIANNINI, Segreteria Nazionale, Dipartimento Esteri PCI