Cangemi (PCI): Fedeli, triste notaia della scuola renziana

di Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola del Partito Comunista Italiano.

“Il videoforum di Repubblica con la ministra dell’istruzione ha confermato il ruolo di triste notaia della scuola renziana (e dei suoi disastri) che la ministra Fedeli interpreta- ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola del PCI.

“Nelle sue parole non c’è niente che richiami i drammatici problemi della scuola italiana, nessun bilancio di questi anni di applicazione della 107, segnati da situazioni inaccettabili, neanche un riferimento all’enorme contenzioso che il suo ministero fatica a fronteggiare. La sen. Fedeli è messa lì per attuare la “buona scuola”, così ha fatto con i decreti delegati e lo rivendica. Contro il mondo della scuola e contro il buonsenso”.   -ha continuato Cangemi.

Preoccupanti anche una serie di affermazioni su sostegno, mobilità, invalsi, alternanza scuola/lavoro, organici. Affermazioni che confermano che questo governo niente di positivo farà per la scuola italiana – ha concluso Luca Cangemi.