Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

Dalla prima Segreteria nazionale del PCI

La prima segreteria nazionale del Pci si è riunita ieri, sabato 9 luglio, presso la sede della direzione nazionale del PCI.

Essa ha valutato molto positivamente l’esito dell’Assemblea costituente, tenutasi a Bologna nell’ultimo fine settimana di giugno, l’attenzione che essa si è guadagnata sui media nazionali e locali ma soprattutto il grande interesse da essa suscitato tra compagne e compagni su tutto il territorio nazionale, che si è manifestato concretamente nelle più di 1400 richieste di iscrizione online, pervenute in poco più di 10 giorni.

Ad un tale interesse deve corrispondere un impegno costante nei prossimi giorni e nei prossimi mesi.

Al fine di fare un lavoro coordinato e proficuo si sono ripartiti gli incarichi all’interno della Segreteria nazionale e stabilito il percorso estivo che porti alla costituzione nel mese di settembre dei gruppi dirigenti regionali e locali.

La prossima settimana sarà avviata la campagna di tesseramento al PCI per il 2016, che sarà accompagnata da un manifesto che sarà affisso su tutto il territorio del paese.

I mesi estivi vedranno il PCI impegnato su tre temi prioritari:

  • Difesa della Costituzione della Repubblica, per il NO al referendum del prossimo ottobre e per il ripristino e l’attuazione della Carta del 1948, e dei relativi principi di uguaglianza, pace e democrazia rappresentativa, basata su un sistema elettorale proporzionale
  • No alla guerra, per l’uscita dell’Italia dalla NATO e la destinazione allo stato sociale delle risorse oggi destinate all’adesione ad un anacronistico Patto Atlantico
  • Campagna per l’abolizione dei ticket sanitari, per la riaffermazione del principio di universalità dell prestazione sanitaria

Le compagne ed i compagni sono già al lavoro in tutto il paese per la costruzione delle ‘Feste del PCI’, che saranno luoghi aperti, di socializzazione e socializzazione delle idee, confronto, impegno politico collettivo e occasioni durante le quali il Segretario Nazionale, Mauro Alboresi ed i componenti della Segreteria Nazionale , insieme con le Compagne ed i Compagni, si presenteranno e presenteranno il Partito ed il nostro progetto per cambiare il paese.

Abbiamo di fronte mesi di grande lavoro, il lavoro di costruzione del Partito, di apertura e diffusione delle idee, un lavoro entusiasmante che, siamo certi, riappassionerà e appassionerà alla politica tante e tanti, che oggi non sanno più,  o non sanno ancora, di essere comunisti e di avere uno strumento per il superamento di questa società ingiusta.

davanti dietro tessera

 

Gli incarichi nella Segreteria Nazionale del PCI sono così ripartiti:

Mauro Alboresi: Segretario

  • Piergiovanni Alleva: responsabile delle politiche per il lavoro
  • Marco Amagliani: responsabile del welfare
  • Luca Battisti: responsabile delle politiche istituzionali e riforma dello Stato
  • Luca Cangemi: responsabile scuola, università, ricerca
  • Edoardo Castellucci: responsabile politiche dell’ambiente e del territorio
  • Giacomo De Angelis: responsabile dell’organizzazione del Partito
  • Fosco Giannini: responsabile Esteri
  • Alex Hobel: responsabile della cultura, della scuola di formazione dei quadri e del rapporto col mondo delle associazioni politiche e culturali
  • Lucia Mango: responsabile dell’organizzazione della comunicazione e dell’informazione
  • Claudia Rosati: responsabile delle ricerche, delle inchieste, delle iniziative culturali e formative
  • Bruno Steri: responsabile economia e finanza
  • Michelangelo Tripodi: responsabile delle autonomie locali e delle politiche per il Mezzogiorno

Lucia Mango, responsabile comunicazione PCI

16 commenti su “Dalla prima Segreteria nazionale del PCI

  1. Messaggio al compagno Giannini : Vi ricordo che potrebbe esistere la possibilità di aprire una sezione PCI TUNISIA, visto il numero sempre in crescita di connazionali italiani residente nel paese. Io vi do la mia disponibilità.
    Prof. Alfonso Campisi

  2. Sono un comunista mi chiamo Antonio Melito ho già scritto, ma non ho avuto risposta, volevo sapere a chi rivolgermi nella provincia di Catanzaro e se la mia iscrizione online é andata in porto.Comunista da sempre

  3. ora tutti questi dovranno fare due cose rivoluzionarie, anitutto dire come vorrebbero che funzionasse il mondo e l’italia, l’unico politico che l’ha fatto e’ riuscito a cambiarlo, purtroppo sto parlando di licio gelli, ma se si e’ realizzato il suo assurdo piano, perche’ non il vostro? Poi magari cosi si riesce a unirsi dietro a sogni comuni invece che dietro a chi e’ piu fenomeno? prima di prendere qualsiasi decisione o magari scegliere tra diverse opzioni possibili, che lo chiedano a chiunque e ne tengano conto, altrimenti saranno i soliti testoni senza braccia e senza gambe che non andranno da nessuna parte. Tenete presente che c’e’ internet, i fogli e i moduli google e che ora si puo scrivere un programma, una linea politica, e proprio volendo uno statuto…e adattarli tutti i giorni a questo mondo che va sempre piu veloce…(di noi)

  4. Avanti Compagni, incominciamo a lavorare sul territorio, i temi prioritari, benché tre, prevedono un lavoro intenso sul territorio, io sono pronto, con voi, insieme,
    Un saluto a pugno chiuso
    Carmelo

  5. BENE !!!!!Da una prima valutazione, mi sembra che stavolta si faccia sul serio. Sò che non sarà facile, ma il buon giorno si vede dal mattino, e questo è un buon giorno meraviglioso.Vi assicuro che quando ho saputo degli incontri in assemblea per la creazione di un PCI,e qui ringrazio la compagna Pergetti Miria, mi sono commosso, erano anni che politicamente non ricevevo una notizia così bella.Avevo già inviato una mia eventuale adesione per il tesseramento, rinnovo qui questo mio desiderio. Augurando a tutti un buon e profiquo lavoro. Ivano Senici

  6. Mi sembra un buon lavoro , gli incarichi di segreteria sono appropriati in base all’esperienza dei compagni . buon lavoro compagni

  7. Sono un handicap,ma vorrei organizzare una sezione a Gubbio,o una cellelera in frazione Padule,in cui sono stato segretario e ho fatto 9.000 firme per fare la varienta a Gubbio.Sono stato comunista fin da ragazzo,da quando ho letto Il Manifesto di Carl Marx,sono cresciuto sotto Berlinguer e gli ho voluto bene come un padre putativo è un grande,per me ancora e vivo.Sul cellurare mandami messaggi perchè la mia voce non si capisce.Ciao compagni e buon lavore,mi dite se a Gubbio ci sono già dei compagni,che hanno già fatto la tessera per cui vorrei lavore,vi potete fidare

  8. il mio desiderio sarebbe quello di ricominciare a discutere sul cambiamento della società e non su una migliore gestione della stessa: queste cose in modo diverso ma con uguale obiettivo lo fa sia il PD, sia 5stelle sia forza italia. Quindi o cambiamento o il nulla.

  9. Mi rivolgo a Giacomo De Angelis.Gradirei conoscere il regolamento interno al Partito,se é stato ovviamente formulato e steso,con particolare riferimento ai seguenti temi:
    1)-Il deputato eletto per quante legislature puó ricoprire il mandato
    2)-Gli emolumenti percepiti durante il mandato:quanto al parlamentare,quanto al Partito
    3)-Cumulo di cariche
    4)-Responsabilitá civile e penale durante l’esercizio delle funzioni elettive
    5)-Modus operandi del Partito in caso di incriminazioni e/o denuncie all’autoritá giudiziaria dell’eletto
    6)-Cambio di ”casacca” dell’eletto durante il suo mandato.
    Grazie e buon lavoro.Confidiamo che l’esito sará positivo e che,finalmente,la Sinistra trovi la sua Casa.

  10. PECCATO PER QUEI COMUNISTI,POCHI,CHE SI OSTINANO A CREDERSI GLI UNICI EREDI DI LENIN E DI GRAMSCI E CONTINUANO A RIMANERE AI MARGINI DEL GRANDE COMUNISMO ITALIANO,CON I LORO PARTITINI SETTARI E PERSONALISTICI.ORA,FINALMENTE IN ITALIA E’RITORNATO L’AUTENTICO,UNICO E CREDIBILE PARTITO COMUNISTA,IL PCI.GRAZIE COMPAGNE E COMPAGNI,PER IL VOSTRO GRANDE IMPEGNO,INFATICABILE ED ENCOMIABILE,ADESSO I LAVORATORI,I DISOCCUPATI, I DISEREDATI E LE NUOVE GENERAZIONI,AVRANNO CHI LI RAPPRESENTERA’E LI DIFENDERA’. VIVA IL PCI.

  11. In un mondo ingiustamente in mano a capitalisti e imperialisti senza scrupoli un mondo diverso deve essere costruito per un futuro dell,umanita pet questo serve un PCI con la sua storia, avanti compagni al lavoro uniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap