Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

Di quale libertà stiamo parlando?

PCI Dipartimento Lavoro

Sul sito curato da Carlo Soricelli, questa mattina, si poteva leggere:

OSSERVATORIO NAZIONALE MORTI SUL LAVORO Attivo dal 1° gennaio 2008 con lavoro volontario http://cadutisullavoro.blogspot.it Morti sul lavoro nel 2021 al 15 ottobre. Ci sono stati 1164 morti complessivi per infortuni sul lavoro. 566 sono morti sui luoghi di lavoro, i rimanenti sulle strade e in itinere che sono considerati a tutti gli effetti morti sul lavoro dalle Istituzioni.” Poi, scorrendo le notizie in rete, altre ulteriori morti sul lavoro che fanno salire il numero in un crescendo spaventoso.

– CAVEZZO (Modena) – Ancora un infortunio sul lavoro dall’esito peggiore. Un agricoltore di origine cinese è morto questa mattina a Disvetro di Cavezzo mentre lavorava nei campi di via Pioppa. L’uomo, 49 anni, è caduto dal trattore in movimento ed è rimasto schiacciato sotto il giunto cardanico.  (https://www.modenaindiretta.it/)

– Schiacciato dalle rotoballe, operaio muore sul lavoro a Fossò (https://nuovavenezia.gelocal.it/)
 

– Tragedia sul lavoro in un’azienda tra Monastir e San Sperate, muore operaio (https://www.unionesarda.it/) 

Un numero impressionante di lavoratrici e lavoratori muoiono per infortunio sul lavoro. Continuando così a fine anno si potrebbe arrivare a superare abbondantemente i 700 morti. Un record del quale sarebbe giusto fare a meno.

Intanto, in giro per l’Italia, la folla va in piazza contro il green pass, assalta la sede nazionale del più grande sindacato italiano, urla “libertà, libertà” intendendo quella individuale di poter fare quello che vuole il singolo. È la sconfitta della solidarietà, il trionfo dell’egoismo di chi pretende di vivere senza regole, senza doveri verso nessuno?! … E non si dice nulla sulla libertà non solo personale ma collettiva di lavorare in sicurezza, senza ammalarsi, senza infortunarsi, senza morire. Si resta indifferenti di fronte alla strage di lavoratrici e lavoratori che ogni giorno avviene nel nostro paese… sconcertante.

Un commento su “Di quale libertà stiamo parlando?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap