Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

Dichiarazione congiunta dei partiti politici di tutto il mondo, delle organizzazioni sociali e dei think tank sulla realizzazione di sforzi indipendenti con l’obbiettivo di esplorare la via per la democrazia e lavorare insieme per promuovere uno sviluppo comune

Dipartimento Esteri PCI

La democrazia rappresenta un’importante conquista dell’umanità nel campo dello sviluppo della cultura politica, in un’eterna ricerca in tutta la storia dell’uomo. I popoli di diversi paesi e regioni, nel corso di continue sperimentazioni, hanno dato vita a forme di democrazia e percorsi di sviluppo molto diversi tra di loro, offrendo un magnifico spettacolo di fiorenti civiltà umane. I partiti politici, trovandosi nelle condizioni di costruire, preservare e sviluppare la democrazia, portano la responsabilità dell’importante missione di realizzare la democrazia e promuovere la crescita. Alla luce di tutto questo, noi, 355 partiti politici, organizzazioni sociali e think tank di 140 paesi e regioni, presentiamo al mondo intero la seguente dichiarazione congiunta:

I. Condividiamo l’idea che il mondo in cui viviamo è una realtà variegata e colorata. È la diversità che infonde fascino alle civiltà umane, ed è fonte di vitalità e dinamismo per lo sviluppo del mondo. I percorsi ed i metodi per realizzare la democrazia sono molteplici. Poiché paesi e regioni diverse non condividono necessariamente la stessa storia, cultura, lo stesso sistema sociale e grado di sviluppo, non esiste un sistema democratico o un modello di sviluppo che sia applicabile a tutti i paesi. L’abitudine a giudicare la variegata gamma di sistemi politici presenti nel mondo con un unico metro di giudizio, o il fatto di osservare le colorate civiltà politiche dell’umanità da una visuale monocromatica, è di per sé antidemocratica. E nemmeno favorisce lo sviluppo.

II. Siamo dell’opinione che il modo migliore per valutare se il sistema politico di un paese è democratico ed efficiente è guardare se il passaggio di consegne negli organismi di direzione avviene in maniera ordinata e conforme alla legge, se a tutte le persone è data la possibilità di gestire gli affari statali e quelli sociali, economici e culturali in conformità alle disposizioni di legge, se i cittadini possono esprimere le loro esigenze senza impedimenti, se tutti i vari settori sociali possono partecipare efficacemente agli affari politici del paese, se le decisioni nazionali possono essere prese in modo razionale e democratico, se i professionisti di tutti i settori possono far parte integrante del gruppo dirigente nazionale e dei servizi amministrativi attraverso una competizione leale, se il partito al potere può esercitare il ruolo di leader negli affari dello Stato in conformità con la Costituzione e le leggi e se l’esercizio del potere può essere mantenuto sotto effettivo controllo e vigilanza.

III. Riteniamo che un paese sia veramente democratico quando il popolo può diventare il vero dominus del paese. Se è necessario osservare se il popolo può godere del diritto di voto, è ancora più importante osservare se il suo diritto di piena partecipazione viene garantito. Se è doveroso osservare quali promesse il popolo riceve durante le campagne elettorali, è ancora più importante osservare quante di queste promesse vengono mantenute dopo le elezioni. Se è indispensabile osservare quali procedure e regole politiche sono previste da regolamenti e leggi, è ancora più importante osservare se tali regolamenti e leggi sono rigorosamente applicate. Se è necessario osservare se l’esercizio del potere segue regole e procedure democratiche, è ancora più importante osservare se l’esercizio del potere è veramente soggetto alla sorveglianza e al controllo da parte del popolo.

IV. Siamo del parere che la democrazia sia un diritto di tutti i popoli, piuttosto che un privilegio esclusivo di pochi. A giudicare la democraticità o meno di un paese dovrebbe essere il suo popolo. Ci opponiamo ad azioni di ingerenza negli affari interni degli altri paesi fatti in nome della democrazia.

V. Siamo del parere che il punto di partenza e l’obiettivo dello sviluppo della società umana dovrebbero essere il miglioramento del benessere delle persone ed il raggiungimento di uno sviluppo umano completo. La promozione della democrazia dovrebbe concentrarsi sulla continua realizzazione dell’aspirazione delle persone ad una vita migliore e sull’innalzamento del loro senso di gratificazione, felicità e sicurezza. Oggigiorno, i paesi hanno la necessità di rafforzare in modo particolare la cooperazione nel campo della riduzione della povertà, della sicurezza alimentare, della lotta al COVID-19 e alla vaccinazione, del finanziamento dello sviluppo, del cambiamento climatico e dello sviluppo verde, dell’industrializzazione, dell’economia digitale e della connettività, nonché di accelerare l’attuazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile, in modo da concentrare gli sforzi per risolvere i problemi di maggiore, più immediato e più concreto interesse per le persone. Tutti i paesi e tutti i popoli del mondo meritano l’opportunità ed il diritto allo sviluppo. È necessario compiere sforzi per promuovere uno sviluppo inclusivo e garantire che nessun paese venga lasciato indietro.

VI. Siamo del parere che rendere le relazioni internazionali più democratiche costituisca lo scopo principale del nostro tempo e che l’unico modo per realizzarlo consista nel mettere in pratica il vero multilateralismo. Poiché l’umanità si trova di fronte a varie sfide e questioni globali, la risposta efficace può essere trovata solo attraverso una governance globale più inclusiva, con un meccanismo multilaterale più efficace e grazie ad una cooperazione regionale più proattiva. Un sostanziale sviluppo nella pratica del multilateralismo può sempre portare a risposte migliori ai problemi comuni dell’umanità.

VII. Siamo del parere che gli sforzi per costruire una comunità umana con un futuro condiviso indichino la giusta direzione per lo sviluppo e il progresso della civiltà. I valori umani condivisi di pace, sviluppo, equità, giustizia, democrazia e libertà devono servire da guida nello sforzo di costruire una simile comunità con un forte senso di responsabilità per il futuro dell’umanità, in modo che Paesi con diversi sistemi sociali, ideologie, storie, culture e livelli di sviluppo possano condividere interessi, diritti e responsabilità negli affari internazionali e lavorare insieme per costruire un mondo migliore.

Profondamente consapevoli della missione congiunta posta sulle nostre spalle per promuovere la democrazia e migliorare i mezzi di sussistenza delle persone, ci impegniamo a lavorare fianco a fianco per superare ogni tipo di differenza, promuovere gli scambi ed il mutuo apprendimento, migliorare la comprensione reciproca e costruire un ampio consenso, in modo da continuare a dare il nostro giusto contributo al benessere delle persone, allo sviluppo nazionale, alla pace mondiale ed al progresso umano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap