Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

“GLI USA NON SONO I GENDARMI DEL MONDO”

Pubblichiamo in questo momento terribile e davvero preoccupante per le sorti della pace mondiale la Dichiarazione dell’Ufficio arabo della FDIM/ WIDF a firma di Linda Matar, coordinatrice dell’Ufficio FDIM/ WIDF per i Paesi Arabi e Aida Nasrallah, presidente della Lega per i diritti delle donne libanesi, sui bombardamenti Usa sulla Siria che l’Associzione Donne della regione mediterranea sta diffondendo attraverso il suo blog.

Beirut, 7 aprile 2017

L’Ufficio regionale arabo della FDIM / WIDF – Federazione Democratica Internazionale delle Donne, sconvolto dal terribile uso di armi con sostanze tossiche nella guerra che si sta combattendo nella sorella Siria, condanna con forza l’intervento militare degli Stati Uniti e il bombardamento aereo effettuato contro il territorio siriano. Respinge anche la politica della cosiddetta “comunità internazionale” che finge di ignorare il ruolo di polizia internazionale attribuitosi dagli Stati Uniti che, sulla base di giudizi non provati, pretendono di  “educare e punire” gli altri paesi del mondo e i loro popoli, trasgredendone e violandone la sovranità.

L’Ufficio arabo regionale della FDIM / WIDF – Federazione Democratica Internazionale delle Donne esorta il mondo democratico che ha a cuore la difesa della dignità e dell’integrità delle persone, a prendere una posizione netta di denuncia e di condanna contro questo intervento. Si rivolge anche alla sorelle della FDIM/WIDF organizzazione sempre in prima linea nel mondo contro l’ingiustizia e l’aggressione, affinché facciano pervenire questa denuncia a tutte le organizzazioni democratiche e di massa in tutto il mondo, così come alle commissioni competenti delle Nazioni Unite.

L’ufficio regionale arabo della FDIM / WIDF – Federazione Democratica Internazionale delle Donne chiede a tutti i paesi che subiscono aggressioni e ingerenze straniere nei loro affari interni, in particolare da parte degli Stati Uniti, di agire a loro volta ed esigere la fine di tale prepotenza, aggressione ed egemonismo

Linda Matar, coordinatrice dell’Ufficio FDIM/ WIDF per i Paesi Arabi.

Aida Nasrallah, presidente della Lega per i diritti delle donne libanesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap