Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

IL NUMERO CHIUSO ALL’UNIVERSITA’ E’ IRRAZIONALE OLTRE CHE INGIUSTO.

Dichiarazione di Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola e università del Partito Comunista Italiano
NO cHIUSO
Cangemi (PCI): il numero chiuso all’università è ingiusto e irrazionale. “Si ripete il triste rito delle selezioni per le facoltà a numeroso chiuso” – ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola e università del PCI. “Un rito sacrificale sull’altare di una concezione reazionaria e miope dell’istruzione e del rapporto tra studio e lavoro. Il quiz sempre di più diventa l’emblema di un americanismo provinciale, che pervade il sistema formativo italiano. Le vicende di questi anni ci mostrano come il numero chiuso non solo si confermi come uno strumento socialmente inaccettabile ma che esso si sia configurato, nel quadro di una politica che ha tagliato selvaggiamente le risorse all’università, come uno degli elementi che hanno contribuito a impoverire l’università e il patrimonio professionale del nostro paese”. La lotta contro il numero chiuso è dunque una lotta che deve essere rilanciata con forza, come un elemento fondamentale per far uscire il sistema universitario dalla situazione asfittica e degradata in cui l’hanno ridotto anni di politiche neoliberiste. “- ha concluso Cangemi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap