Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

il PCI aderisce al presidio del 23 febbraio contro le deleghe

di Luca Cangemi, segreteria nazionale PCI, responsabile Scuola

“Il Partito Comunista Italiano aderisce e partecipa al presidio del 23 febbraio a Montecitorio, indetto da decine di associazioni e movimenti, per chiedere il ritiro delle deleghe della 107, provocatoriamente approvate dal governo Gentiloni” ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale dipartimento scuola del PCI.

“Siamo in presenza di una manovra inaccettabile, nel metodo e nel merito, che rilancia la politica renziana sulla scuola, nonostante i disastri che essa ha, manifestamente, provocato.

I testi governativi introducono il Jobs Act nella scuola, accentuano la subalternità dell’istruzione all’ideologia aziendalista, trasformano l’istruzione professionale in un ghetto dequalificato e marginale, colpiscono i principi di una legge fondamentale come la 104 sulla disabilità, sono premessa di nuovi tagli. È necessaria dunque una forte mobilitazione per costringere il governo al ritiro delle deleghe, come primo passo per smantellare la 107 e affermare luna idea di scuola democratica, qualificata e di massa, coerente con quella Costituzione che il popolo italiano ha difeso il 4 dicembre.”- ha concluso Cangemi.

 

Un commento su “il PCI aderisce al presidio del 23 febbraio contro le deleghe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap