Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

Il PCI di Roma sostiene Paolo Berdini.

Il 14 maggio c.a., la Segreteria del PCI di Roma ha incontrato l’Arch. Paolo Berdini, con il quale ha avuto, relativamente alla sua candidatura a Sindaco di Roma, un approfondito scambio di idee sul quadro politico romano e sull’esigenza di dare alla nostra Città un nuovo governo, più adeguato al suo ruolo di Capitale europea.

Nel corso dell’incontro, si è constatata una importante convergenza sia sul piano programmatico che sul progetto politico, concordando sugli obiettivi di fondo, in gran parte contenuti in 12 delibere da presentare i primi giorni della consiliatura.

Le dodici proposte, dedicate ad altrettante personalità che hanno rappresentato importanti punti di riferimento di una Roma migliore, in diverse epoche storiche, riguardano: Il diritto alla casa e alla mobilità; l’attenzione reale alle periferie, come risorse e volano per il lavoro; il welfare da ricostruire a partire proprio dai margini della metropoli e dalla Sanità sui territori; il rilancio di un concreto governo della Città e dei servizi pubblici da parte della P.A., sottraendoli alla fallimentare gestione privatistica; il ritorno al pubblico delle materie esternalizzate e dei servizi affidati a tutte le Partecipate; la Scuola al centro dei quartieri; la cura del sistema dei Parchi, del verde e delle aree pubbliche per fermare il degrado dei quartieri; la promozione della cultura, rilanciando l’idea della città internazionale dell’arte e della storia; la riorganizzazione dei Municipi, affidati al governo di giovani competenti e preparati e così via.

Stante la sostanziale condivisione dell’analisi e del progetto, Il PCI di Roma ha deciso di sostenere la candidatura di Paolo Berdini alle elezioni amministrative del prossimo autunno.

Un commento su “Il PCI di Roma sostiene Paolo Berdini.

  1. Più che commentare sulla ‘bozza’ di programma o perfino sulle scelte penultime dell’architetto, desidero esprimere il mio rincrescimento ed anche sdegno per l’ennesimo mancato accordo tra gli spezzoni comunisti organizzati.
    Di certo alla base vi sono analisi sul passato o molto più sulla tattica del prossimo futuro, però reputo tale comportamento suicida ed incondivisibile. Giampiero Spinelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap