7 Commenti

  1. Sul pianeta tutti corrono apertamente alle armi, anche se con intenti diversi. In molti si domandano che cosa voglia dire NO al capitalismo e all’imperialismo, il modo di vivere di sempre. Esiste una corsa di tutti per la propria sopravvivenza individuale, la povertà in Italia e altrove ha ripreso a circolare con la prospettiva di una sua forte diffusione e i progetti collettivi trovano poco spazio. Vedo molte persone sole con se stesse e la solitudine sociale può portare alla cattiveria di uno contro l’altro. Ma, a ben guardare, in contemporanea ci sono altre forze, contrarie, che si stanno muovendo anche se in modo indistinto, non ben individuabili per ora. Il socialismo avvicina le persone ed unisce, il capitalismo le divide e le contrappone. Nel sistema capitalista le persone diventano individui ed ognuno è solo con se stesso. Gli uomini sono per certi aspetti simili ai cani: se li tratti con violenza produrranno violenza e diventeranno cani da combattimento. Allora è l’aggressività che si fa largo, all’interno dei singoli Stati e tra gli Stati e in quest’ultimo caso è la guerra, è la NATO, è l’imperialismo statunitense. Imperialismo: una parola che da tanti è stata relegata, stupidamente o consapevolmente, a un linguaggio passato e vecchio e fatta percepire così al grande pubblico. Logiche opposte a quelle di mercato esprime invece il pensiero dei comunisti, di quelli di ieri e di quelli di oggi, e che fa coalizzare contro di noi volontà tra loro in competizione per il dominio. Penso che questo partito sia lo strumento idoneo per un cammino di pace e non di guerra e verso il socialismo come prospettiva. Lo deve essere. Diego Bigi – Parma

  2. SE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO,IL COMPAGNO SEGRETARIO MAURO ALBORESI,INCARNA LO SPIRITO CHE ACCOMPAGNA TUTTE E TUTTI COLORO CHE ,S’IDENTIFICANO NEL NUOVO PCI,CASA COMUNE DI TUTTI I VERI COMUNISTI.SONO CERTISSIMO CHE IL PCI,RACCOGLIERA’SEMPRE PIU’ADESIONI,CON LA CERTEZZACHE, MOLTE DI QUESTE SARANNO DI GIOVANI,VOGLIOSI FINALMENTE DI CAMBIARE QUESTA SOCIETA’ INGIUSTA,INIQUA E ANTIDEMOCRATICA,GRAZIE AL NUOVO PCI,NATO DALLA GRANDE VOLONTA’DI MOLTE COMPAGNE E DI MOLTI COMPAGNI,DESIDEROSI DI DARE RISPOSTE CONCRETE ,AI MOLTI ORFANI DEL GRANDE COMUNISMO ITALIANO.AUGURI DI BUON LAVOTO A TUTTE ED A TUTTI,PER UN FUTURO RADIOSO E VINCENTE.INFINITI SALUTI COMUNISTI.HASTA LA VICTORIA, SIEMPRE.

  3. Come sempre un discorso lucido e ragionato, il compagno Alboresi dimostra ogni giorno che passa d’essere all’altezza delle sfide di questo Partito; questo PCI sta facendo battere il cuore a noi giovani, che non l’abbiamo mai visto!

  4. Signor segretario com’e’ che voi sostenete a spada tratta una dittatura come quella in atto da quasi 18 anni in venezuela, sara’ perche’ e’ rossa?
    Chi scrive, vive li’, no nella bambagia italiana, e quando stava in Italia era un attivista del PCI prima e pdci dopo… Saludos

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here