Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

LE RACCOMANDAZIONI E GLI AUSPICI NON SERVONO, È NECESSARIO LOTTARE

di Dipartimento Lavoro PCI

E’ di  oggi la notizia che, dopo la GKN, anche Whirpool ha deciso di avviare la procedura di licenziamento collettivo per i dipendenti dello stabilimento di Napoli (circa 350) senza ricorrere alla cassa integrazione.

Nella “migliore” tradizione padronale, fanno quello che vogliono. Eravamo stati, purtroppo, facili profeti a pensare che la firma della “presa d’atto” tra parti sociali e governo, di fatto sbloccava i licenziamenti nonostante le raccomandazioni e gli auspici che, evidentemente, non servono a niente.

Il PCI è al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori che da tempo lottano per difendere il diritto al lavoro. Il governo deve intervenire.

E’ necessario che i licenziamenti vengano bloccati. Non si può permettere che multinazionali straniere possano fare quello che vogliono depauperando le industrie del nostro paese.

Chiediamo ai sindacati di mobilitare immediatamente lavoratrici e lavoratori promuovendo azioni di lotta a livello nazionale.

Per chi vive del proprio lavoro la situazione è sempre più drammatica. Bisogna reagire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap