Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

Lettera alle Compagne e ai Compagni cubani per l’VIII Congresso del PCC.

Alla cortese attenzione del Compagno
Raul Castro Ruz, Primo Segretario

del Comitato Centrale del Partito comunista Cubano.



Caro compagno,

come Partito Comunista Italiano, rivolgendo a te ed all’insieme delle compagne e dei compagni innanzitutto un caloroso saluto, desideriamo confermare il vivo interesse con il quale seguiremo i lavori dell’VIII Congresso del Partito Comunista Cubano, le sue conclusioni, auspicando sin d’ora di potere ricevere la relativa documentazione.

Il nostro è un interesse che viene da lontano e che è andato consolidandosi nel tempo, di pari passo all’evolversi della storia che ha visto Cuba proporsi come riferimento a livello mondiale nella lotta contro il colonialismo, contro l’imperialismo, per la libertà, l’indipendenza, l’auto determinazione dei popoli, una storia resa largamente possibile dal ruolo, dalla funzione esercitata dal Partito Comunista Cubano.

Ciò che ha rappresentato la rivoluzione cubana è sotto gli occhi di tutti: essa ha ridato dignità ad un popolo, ne ha radicalmente cambiato la condizione, ha determinato quanto necessario affinché lo stesso sia artefice del proprio destino.
La strenua difesa di ciò da parte del PCC, del popolo cubano, innanzitutto contro l’imperialismo USA, che in spregio al diritto internazionale, manifestando appieno la propria natura, da sessanta anni sottopone il paese ad un criminale blocco finanziario, economico, commerciale, non può che suscitare ammirazione, chiamare ad un crescente sostegno, al quale noi, come tanti, ci sentiamo fortemente impegnati.

Cuba continua a manifestare la propria visione del rapporto con gli altri paesi del mondo improntata alla pace, alla collaborazione, alla solidarietà, all’amicizia, come testimonia oggi, a fronte della pandemia da Covid-19 con la quale l’intera umanità è chiamata a fare i conti.
Siamo certi che le sue ragioni si affermeranno.

Guardiamo quindi con tutta l’attenzione che merita lo sforzo al quale tu e l’insieme delle compagne e dei compagni siete impegnati, misurandovi con la complessità della fase e con le specificità proprie della vostra realtà, al fine della costruzione di una moderna società socialista.

Ciò rappresenta per noi e per tutti coloro che ricercano una necessaria e possibile alternativa al capitalismo, che con la propria crisi strutturale sta precipitando l’umanità in una vera e propria crisi di civiltà, un importante ed istruttivo esempio.

Noi, oggi, siamo certi che il rapporto tra i nostri due partiti andrà consolidandosi sempre più e meglio, nell’interesse della causa comune, dei nostri due popoli, dei nostri due paesi.

Caro Compagno, in occasione dell’VIII Congresso del PCC ti trasmettiamo quindi, con l’augurio di buon lavoro, tutta la nostra stima e la nostra fraterna amicizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap