Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

OGGI AMAZON, VENERDÌ I RIDERS. I LAVORATORI SI FANNO SENTIRE

di Giorgio Langella, Responsabile Dipartimento Lavoro PCI
e Dennis Vincent Klapwijk, Responsabile Dipartimento Lavoro FGCI

Oggi Amazon vedrà un grande sciopero dei suoi lavoratori. Il colosso che ha fatturato miliardi grazie a lockdown e zone rosse, l’azienda dove decine di migliaia di lavoratori vivono la più classica alienazione industriale, avrà un blocco.
Venerdì i Riders, coloro che hanno continuato a portare il cibo nelle case durante le chiusure per il Covid, perlopiù giovani studenti ed immigrati, sciopereranno.

Da anni ci dicono che Amazon da tanto lavoro a tanta gente e che i Riders sono felici del loro lavoro e dei loro guadagni. Sciocchezze.
Amazon fa soldi a palate con catene e turni massacranti dei lavoratori, lucrando grazie a meccanismi che si chiamano Plusvalore e Pluslavoro, con buona pace di chi crede non siano realtà tutt’oggi esistenti.

I Riders, dal canto loro, faticano come bestie per paghe bassissime e poche mance, dato che le mance stesse oramai vengono quasi descritte come un gesto da maleducati.
Nella barbarie però i lavoratori alzano la testa.
Questa settimana li vedrà protagonisti.

Noi comunisti, presenti all’interno delle assemblee, dei sindacati, dei luoghi di conflitto per i diritti dei lavoratori siamo pronti.
Oggi ci siamo e ci saremo anche venerdì.

Il Partito Comunista Italiano c’è. La Federazione Giovanile Comunista Italiana c’è.
Alla lotta. Solo chi osa lottare, osa anche vincere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap