Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

Renzi vuole riaprire le scuole, virus inclusi. Oltre la follia.

di Luca Cangemi, Responsabile Nazionale Scuola PCI

Renzi propone di riaprire le scuole il 4 maggio, e le fabbriche anche prima, a prescindere dalla situazione della pandemia. È un segnale grave di irresponsabilità lanciato da un esponente politico che ha, purtroppo, un accesso privilegiato ai mezzi di comunicazione di massa. Un segnale che produce confusione e delegittima la comunità scientifica, a cui bisognerebbe prestare, in queste ore terribili, ascolto.

I motivi reali di queste incredibili dichiarazioni sono da un lato una volontà patologica di apparire, secondo una concezione distorta della politica che ha rimosso ascolto e responsabilità, dall’altro un atteggiamento fiancheggiatore di Confindustria che prima ha ritardato la chiusura di molte attività, provocando danni enormi alla salute pubblica, e adesso preme per riaprire tutto. È necessario respingere con forza questo atteggiamento assurdo. Le scuole, e tutto il resto, devono riaprire quando gli scienziati ci diranno che è possibile farlo. Ogni altro atteggiamento sarebbe criminale e prolungherebbe la pandemia e i suoi disastrosi effetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap