Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

Richiesta di dimissioni consigliere comunale Daniele D’Angelo (alias Daniele Parkkeller) e segnalazione  dell’uso improprio di luoghi istituzionali (Palazzo Fibbioni) per eventi di Casapound.

Di PCI Federazione de L’Aquila, Sezione Giuseppe Impastato, L’Aquila

“Il fascismo non è un’opinione ma è un crimine”

Giacomo Matteotti.

Il Partito comunista Italiano sezione Impastato esprime il suo più profondo sdegno per alcuni gravi episodi avvenuti di recente: la concessione degli spazi istituzionali della Sala Rivera di Palazzo Fibbioni per un evento di Casapound nel giorno di sabato 29 luglio e la pubblicazione su Facebook di dichiarazioni apologetiche del fascismo da parte di un consigliere comunale.  “Un segnale pericoloso e negativo per chi ha a cuore la democrazia,  situazioni come queste innescano un meccanismo (già , quel meccanismo che il sindaco Biondi doveva rompere ma in realtà sta già dimostrando di peggiorare) di avallo ai movimenti neofascisti che va assolutamente contrastato”.

La gravità degli eventi, volutamente passati in sordina e scoperti per caso dai membri del partito fa capire che il Sindaco Biondi rimane un simpatizzante di Casapound e lascia intendere quindi che la sua coalizione di moderata ha soltanto la faccia.  Il Pci vigilerà affinché le istituzioni non chiudano un occhio su un’inquietante tendenza antidemocratica cittadina e nazionale. Ciò che condanniamo è che un evento sponsorizzato da un movimento espressamente d’ispirazione fascista venga ospitato in una sede di proprietà del comune, lo stesso comune che poi ricorda con manifestazioni le vittime del nazi-fascismo.

Su Facebook l’utente Daniele Parkkeller (ossia Daniele d’Angelo proveniente dalla lista del sindaco Biondi), consigliere comunale, definisce il fascismo “uno stile di vita”. Ci chiediamo: come si può giurare fedeltà alla costituzione e definire la dittatura uno stile di vita? le leggi razziali si possono definire uno stile di vita? La soppressione delle libertà individuali è uno stile di vita? Noi non auguriamo a nessun cittadino una vita del genere e riteniamo che il neosindaco Biondi, nel rispetto dei valori costituzionali e democratici della res publica locale e nazionale, debba dissociarsi dalle dichiarazioni del suo consigliere e chiederne le dimissioni. Se questo non dovesse accadere, sarebbe fin troppo chiaro che siamo governati da una amministrazione anticostituzionale. E’ ora di buttare la maschera. L’apologia del fascismo è un reato. Il sindaco non può rendersene complice.

Pertanto il Partito comunista italiano ritiene che questi episodi non abbiano seguito e non passino inosservati perché considerati “normali”. Questo circuito di legittimazione di eventi e dichiarazioni inneggianti ad uno dei più bassi momenti della storia, che ha visto la violazione dei diritti fondamentali dell’uomo e del cittadino, va spezzato. Questo è il meccanismo che bisogna spezzare.

29/07/2017                                                                        l’Aquila

 

Un commento su “Richiesta di dimissioni consigliere comunale Daniele D’Angelo (alias Daniele Parkkeller) e segnalazione  dell’uso improprio di luoghi istituzionali (Palazzo Fibbioni) per eventi di Casapound.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap