Partito Comunista Italiano

Sito ufficiale del PCI

SUL VOTO IN RUSSIA

Fosco Giannini, segreteria nazionale PCI, responsabile dipartimento esteri

foto%20giannini%202

Il Partito Comunista Italiano (PCI) ritiene fortemente positivo l’esito delle elezioni politiche svoltesi in Russia domenica 18 settembre, per il rinnovo dei deputati alla Duma. In un contesto internazionale segnato dall’acutizzazione dell’aggressività imperialista USA – volta ad estendere la propria, minacciosa, presenza militare ai confini della Russia e della Cina, in un tentativo d’accerchiamento dei due colossi BRICS che va dall’utilizzo dei nazifascisti di Kiev, in Ucraina, alla collocazione delle basi militari USA in Afghanistan; dall’ alleanza militare in progress con il Giappone agli accordi militari con le Filippine e l’Australia in funzione anticinese – la vittoria del partito Russia Unita, di Putin, con il 54,17% e 343 deputati alla Duma su 450 e la conferma ( con quasi il 14% e 42 seggi) del Partito Comunista della Federazione Russa di Gennady Ziuganov quale secondo partito russo, depone a favore di un progetto di resistenza e contrattacco alle mire imperialiste e belliche nordamericane. In questa fase in cui va rendendosi verosimile la possibilità di una “terza guerra mondiale”, che gli USA potrebbero aprire con un attacco contro la Russia, il rafforzamento, in Russia, delle posizioni antimperialiste di Russia Unita e del Partito Comunista rappresentano, per il popolo russo, per i popoli e gli stati sotto il mirino imperialista e per il mondo intero, un significativo punto di riferimento contro le spinte belliche USA e per il movimento mondiale per la pace. L’esito delle elezioni per la Duma respinge i tentativi USA di portare alla vittoria elettorale, in Russia, le forze filo imperialiste, che porterebbero la Russia sotto l’influenza USA sganciandola dai BRICS, premiando, invece, i partiti che salvaguardano l’indipendenza russa e il positivo ruolo russo nel nuovo fronte Brasile – Russia – India- Cina – Sud Africa, che si offre come sponda ai popoli e agli stati che si liberano dall’oppressione imperialista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link
Powered by Social Snap