Home Esteri Medio Oriente ISRAELE BOMBARDA LE BASI IRANIANE IN SIRIA:TENSIONI DI GUERRA ALTISSIME. IL PCI CONDANNA...

ISRAELE BOMBARDA LE BASI IRANIANE IN SIRIA:TENSIONI DI GUERRA ALTISSIME. IL PCI CONDANNA IL TERRORISMO DI NETANYAHU

364
0

di Dipartimento Esteri PCI

Il Partito Comunista Italiano rende nota la sua ferma e dura condanna per i bombardamenti israeliani sul territorio siriano avvenuti tra il 1 e il 2 dicembre nei pressi della capitale della Siria, Damasco.

Organi di informazione siriani, arabi e di altre nazioni del medio oriente, confermano l’avvenuto attacco perpetrato da Israele con utilizzo di missili terra-terra e con l’uso di caccia. Una località, al-Kiswa, a 13 chilometri da Damasco, è stata colpita duramente perché indicata come la sede di una nuova base militare iraniana in Siria. Un ennesimo e provocatorio atto terroristico del governo presieduto da Benjamin Netanyahu ( un neocolonialista che trae la sua forza dall’essere il servile braccio armato degli USA) verso uno stato sovrano, un atto di guerra che tende ad innalzare la tensione in un territorio che non conosce la pace. Lo dimostrano le continue incursioni di Israele nello spazio aereo del Libano, la guerra quotidiana scatenata contro i Territori palestinesi e i suoi abitanti e il lungo e terribile embargo di Gaza.

PCI Banner sottoscrizione

La Siria era già stata colpita in passato dai Jet di Israele, in particolare lo scorso settembre, quando un’area militare sotto controllo del governo di Damasco era stata bombardata, con la scusa della produzione di armi chimiche.

Il Partito Comunista Italiano continuerà in modo determinato la sua azione politica a fianco delle forze antimperialiste siriane, libanesi, iraniane e palestinesi, convinto che lottare contro le guerre potrà generare amicizia e pace tra tutti i popoli del medio oriente.

iscriviti