Home Dai territori Nichelino: Bella ciao è inno della Liberazione

Nichelino: Bella ciao è inno della Liberazione

767
0

di PCI Nichelino

4 novembre 2010: di fronte alla richiesta di far cantare ” Bella Ciao” in occasione del Festival di Sanremo nei festeggiamenti del 150 esimo anniversario dell’unità l’Italia, la controproposta è di far cantare anche “Giovinezza “, tipico inno fascista. La decisione: il CDA Rai cancella entrambe dalla programmazione.
Settembre 2017: Ad una festa di paese molto nota, a Carmagnola (TO), il vicesindaco di centrodestra non permette l’esecuzione ad opera del CoroMoro (composto da profughi africani) della medesima “Bella Ciao”.
Possibile che un inno alla liberazione, che è storia del nostro Paese, faccia ancora così tanta paura da dover essere oscurato sulle pubbliche piazze?
Si, ma non in tutte.
A Nichelino (TO), lo stesso coro si esibirà all’interno delle celebrazioni per il Santo patrono cittadino, San Matteo, il 17 settembre alle 22 nella piazza in cui si svolge la Fiera. Per non dimenticare cosa è stata la Resistenza e gli eroi che hanno pagato con la propria vita anche la nostra libertà. Come puntualizza Fiodor Verzola, assessore al lavoro, PCI, ” A Carmagnola è stata fatto un grande errore “. Ora e sempre Resistenza

 

iscriviti