Home Esteri Europa “L’UE CHIUDE GLI OCCHI SULLA REPRESSIONE CONTRO IL PARTITO COMUNISTA UCRAINO”

“L’UE CHIUDE GLI OCCHI SULLA REPRESSIONE CONTRO IL PARTITO COMUNISTA UCRAINO”

199
0

di Neoklis Sylikiotis ( AKEL di Cipro), vicepresidente del GUE / NGL*

 *Il Groupe Gauche Unitaire Européenne/Gauche Verte Nordique ( La Sinistra Unitaria Europea/Sinistra Verde Nordica) è il Gruppo, al Parlamento Europeo, formato dai Partiti Comunisti e dalle forze della Sinistra; l’Akel di Cipro è il Partito Progressista dei Lavoratori, il partito comunista di Cipro.

A cura del Dipartimento Esteri del PCI.

sostieni il partito

 

            COMUNICATO DEL COMPAGNO NEOKLIS SYLIKIOTIS               

Le forze di sicurezza ucraine hanno fatto irruzione nella casa del Presidente del Partito Comunista Petro Symonenko e nell’ufficio del Comitato Centrale a Kiev, alla vigilia delle commemorazioni per la Grande Vittoria Antifascista dei popoli (9 maggio).

“Denunciamo nel modo più forte possibile questi attacchi e dichiariamo la nostra solidarietà con il Partito Comunista Ucraino. Dopo il colpo di stato del febbraio 2014, le autorità ucraine, sostenute da forze nazionaliste e fasciste estreme, hanno asfissiato e perseguitato sistematicamente il Partito Comunista del Paese “.

“L’UE, che si presume sia interessata alla democrazia e ai diritti umani in tutto il mondo e che ha concluso un accordo di associazione con l’Ucraina, sta chiudendo un occhio su questi atti non democratici senza precedenti”.

“Ricordiamo le lezioni della storia europea moderna: i fascisti iniziano i loro attacchi contro la sinistra ma prima o poi prendono di mira ogni democratico”.

10 maggio 2018

fonte: http://www.guengl.eu

(trad. j.c.)

iscriviti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Solve : *
18 ⁄ 9 =