Home In evidenza Il municipio di Catania trasformato in spiaggia leghista

Il municipio di Catania trasformato in spiaggia leghista

858
0

di Luca Cangemi, Segreteria Nazionale Partito Comunista Italiano

Dichiarazione surreale di Pogliese sulla visita di Salvini. L’ufficio stampa del Comune di Catania ha diffuso una nota del sindaco di Catania, Pogliese, riguardo la visita di Salvini al Municipio di Catania. I contenuti della nota possono essere classificati non nell’ambito della vita istituzionale o in quello della comune ragione ma piuttosto nel campo della letteratura surrealista. Si afferma infatti, in modo serioso quanto incredibile, che la visita del capo della Lega è di natura esclusivamente istituzionale e che, addirittura, sarebbero coloro che criticano la concessione della casa di tutti i cittadini catanesi per una manifestazione di parte ad avere intenti elettoralistici. Peccato che milioni d’italiani vedono rilanciata su internet la visita catanese di Salvini, nell’ambito di un tour propagandistico, con tanto di simbolo di partito. Il Sindaco di Catania ci risparmi l’ipocrisia: ha consentito di trasformare il Municipio di Catania in una spiaggia leghista, se ne assuma tutta la responsabilità di fronte ai cittadini.

***

sostieni il partito

NO AL COMIZIO DI SALVINI IN MUNICIPIO

Nelle scorse ore abbiamo firmato insieme ad altri partiti e associazioni una diffida a Comune, Questura e Prefettura di Catania al fine di impedire l’ennesimo comizio elettorale di Salvini, presso il municipio comunale. Riteniamo oggi più che mai sarebbe un abuso la concessione di Piazza Duomo ad un partito quale la Lega, forte dell’appoggio delle forze politiche locali al governo del comune etneo e, non da ieri, in perenne clima di campagna elettorale.


Questa mattina è stata inviata pertanto a Comune di Catania, Prefettura di Catania e Questura di Catania una nota firmata dai rappresentanti di PCI, Banca Etica, Arci, Rete Antirazzista Catanese, I Siciliani giovani, PRC e Catania Bene Comune attraverso la quale si chiede l’annullamento del comizio elettorale di Matteo Salvini presso il Municipio in programma per domenica 11 agosto e si diffidano le istituzioni in indirizzo a consentire che iniziative esplicitamente elettorali vengano camuffate da incontri istituzionali. La nota è stata inviata alla Corte dei Conti per verificare l’eventuale danno erariale cagionato dall’organizzazione del comizio.


Di seguito il testo integrale della diffida, la quale oggi stesso sarà portata al Prefetto per chiedere un immediato intervento.


Al Sindaco del Comune di Catania
Al Prefetto di Catania
Al Questore di Catania
Al Segretario Generale del Comune di Catania
Al Presidente del Consiglio Comunale di Catania

p.c.

Alla Corte dei Conti Sezione Sicilia


OGGETTO: Comizio elettorale del Ministro Salvini e della Lega presso il Municipio della città di Catania. Richiesta chiarimenti e annullamento evento. Diffida.


I Sottoscritti

PREMESSO

che il partito politico Lega – Salvini Premier ha annunciato un tour elettorale del suo Segretario Nazionale nonché Ministro degli Interni nelle città italiane nel mese di agosto, denominato “Estate Italiana Tour”;


che Catania figura tra le città italiane meta dell’iniziativa elettorale ed è stato pubblicizzato dalla Lega un evento elettorale alle ore 16 di domenica 11 agosto 2019 presso Piazza Duomo;

che per via di disposizioni di Prefettura e Questura piazza Duomo a Catania è interdetta a manifestazioni politiche;


che esiste un evento facebook creato dalla pagina ufficiale di Matteo Salvini nel quale si annuncia manifestazione pubblica a Catania alle ore 16 presso piazza Duomo;


che l’appuntamento delle ore 16 di domenica 11 agosto 2019 pubblicizzato dalla Lega come evento elettorale si terrà presso il Municipio del Comune di Catania;


che l’ufficio stampa del Comune di Catania in data 7 agosto 2019 ha inviato agli organi di stampa un comunicato con il quale annunciava l’evento con Matteo Salvini presso il Municipio alle ore 16 di domenica 11 agosto 2019;


che è in corso una campagna politica della Lega sul territorio di Catania per invitare aderenti e simpatizzanti della Lega ad essere presenti domenica 11 agosto 2019 presso il Municipio del Comune di Catania e presso piazza Duomo;


che in data 8 agosto 2019 si è aperta una crisi extraparlamentare del Governo, annunciata da alcuni ministri tra cui lo stesso Matteo Salvini e ufficializzata istituzionalmente dal Presidente del Consiglio;


che in data 8 agosto 2019 il Ministro Matteo Salvini, annunciando la fine della sua esperienza con l’attuale Governo, ha ufficializzato la propria candidatura a Presidente del Consiglio in vista delle prossime eventuali elezioni;


CONSIDERATO

che appare incompatibile con le prerogative istituzionali e di imparzialità dell’ente comunale che si tenga in Municipio una iniziativa elettorale di partito;


che è di chiara evidenza come premesso che la visita di Matteo Salvini è riconducibile esclusivamente all’ambito elettorale e partitico e in nessun modo è interpretabile come visita istituzionale di un Ministro della Repubblica;


che comunque non si riscontra più un eventuale valore istituzionale della visita del Ministro Salvini alla luce della crisi di Governo che riconduce evidentemente solo all’ordinaria amministrazione necessaria i compiti del Ministro;


che la visita di Matteo Salvini in Municipio compiuta in giorno festivo in orario pomeridiano costituirebbe un onere economico straordinario per l’amministrazione comunale;


che l’eventuale autorizzazione di una manifestazione elettorale di partito presso piazza Duomo verrà considerata come precedente che consentirà d’ora in avanti a tutti i partiti di tenere iniziative elettorali presso piazza Duomo;


CHIEDONO

di annullare la visita presso il Municipio di Matteo Salvini quale parte del tour elettorale della Lega;


di conoscere ai sensi della attuale normativa sulla trasparenza e del FOIA i costi puntuali sostenuti dal Comune di Catania per l’eventuale realizzazione dell’evento, compresi quota parte delle spese per i servizi, straordinari di tutti i dipendenti comunali eventualmente impegnati, costi per eventuali generi di conforto;


di conoscere i nomi delle persone accreditate a partecipare all’evento come giornalisti e le eventuali regole e modalità di ingresso di cittadini, consiglieri comunali o altre cariche istituzionali;

di conoscere quali condizioni hanno consentito a un partito di ottenere l’autorizzazione a convocare una manifestazione elettorale presso piazza Duomo;


DIFFIDANO

l’amministrazione comunale dal realizzare l’evento elettorale presso il Municipio;

l’amministrazione comunale, il Presidente del Consiglio Comunale, il Segretario Generale, la polizia municipale, la Questura di Catania, la Prefettura di Catania, qualora si insistesse nella realizzazione dell’evento, dal regolare l’ingresso a Palazzo degli Elefanti, sede del Municipio, con criteri di discriminazione per orientamento politico;


I Sottoscritti si riservano di adire alle vie legali qualora si riscontrassero violazioni di legge nei comportamenti dell’amministrazione comunale;


Catania 10 agosto 2019

iscriviti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Solve : *
18 ⁄ 6 =