Nicola Cipolla, una grande storia rivolta al futuro.

di Luca Cangemi, Segreteria Nazionale PCI, responsabile Scuola

 

Ci ha lasciati a 95 anni Nicola Cipolla. Una biografia straordinaria impossibile da sintetizzare: dirigente delle lotte contadine accanto a Girolamo Li Causi e Pio La Torre; rappresentante comunista nelle istituzioni regionali, nazionali, europee, animatore negli ultimi decenni di un’esperienza singolare di studio e di dibattito come il CEPES (centro studi di politica economica in Sicilia).

In questi anni difficili per chi ha cercato di mantenere aperta una prospettiva comunista, per chi si è battuto contro le basi USA e Nato, per il lavoro, contro la privatizzazione dell’acqua e dell’energia, Nicola Cipolla è stato un punto di riferimento decisivo.

In lui, protagonista sin dagli anni quaranta delle lotte e delle elaborazioni del PCI e del movimento operaio in Sicilia, si coniugavano plasticamente memoria e progetto, la continuità di una cultura politica e l’analisi puntuale dei cambiamenti che intervenivano nella realtà sociale, politica e tecnologica. Rimane stupefacente la chiarezza e la concretezza con cui un uomo di novantacinque anni ci ha indicato, sino a qualche settimana fa, obiettivi decisivi di lotta in particolare sullo scenario del Mediterraneo e sulle questioni energetiche.

C’è un unico modo di ricordare Nicola Cipolla: perseguendo questi obiettivi di lotta. Rimane questo il nostro impegno.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *