Home In evidenza Il PCI sostiene gli scioperi della scuola

Il PCI sostiene gli scioperi della scuola

383
0

di Luca Cangemi, segreteria nazionale Pci e Resp. Scuola

Il PCI sostiene gli scioperi dei lavoratori e delle lavoratrici della scuola indetti il 10 e il 17 maggio.

Sono scioperi che hanno al loro centro i grandi problemi che travagliano la scuola italiana: la grande questione retributiva, il precariato, la mobilità, le forme di reclutamento.

sostieni il partito

E dentro e sopra ogni cosa l’opposizione al progetto leghista di autonomia differenziata, che vuole destrutturare definitivamente il sistema nazionale dell’istruzione.

Ci appare particolarmente grave la decisione di Cgil, Cisl, UIL, Snals e Gilda di revocare lo sciopero già indetto e accontentarsi della firma con il governo di un esile documento, privo di contenuti credibili, specialmente sulle risorse disponibili per retribuzioni e organici.

Sull’autonomia differenziata inoltre, le vaghe parole scritte nel documento non possono certo rassicurare mentre marcia un disegno che colpisce al cuore l’unitarietà dell’intero sistema della formazione e della ricerca.

Importanti sono le voci che all’interno della Cgil, di altre organizzazioni e nei luoghi di lavoro si sono espresse per la conferma delle scadenze di lotta.

Il nostro auspicio ed il nostro impegno è quello che, a partire dalle due giornate di lotta indette, si possa lavorare per unificare ed estendere il fronte politico, sindacale, associativo, culturale che si oppone all’autonomia differenziata e che si mobilita per la difesa della scuola pubblica e dei diritti di chi vi lavora.

iscriviti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Solve : *
9 × 25 =