Home Esteri Asia Coronavirus, la solidarietà tra comunisti italiani e cinesi

Coronavirus, la solidarietà tra comunisti italiani e cinesi

158
0

di Francesco Valerio della Croce, Segreteria Nazionale PCI e Responsabile Esteri

Nelle settimane scorse, il nostro Partito – in verità, non in folta compagnia tra le forze comuniste e della sinistra in Italia – ha espresso prontamente solidarietà e vicinanza al popolo ed al governo cinesi per la terribile emergenza della diffusione del coronavirus, in presenza di un’ampia campagna di menzogne, falsificazioni, pregne di sinofobia, e indirizzate alla delegittimazione del socialismo con caratteristiche cinesi.

Un’ emergenza, quella del COVID 19, che è stata affrontata con decisione e solerzia da parte del Pc cinese e della sua leadership, in un modo che oggi ci consente di affermare che, in Cina, la fase acuta e peggiore dell’emergenza è stata superata. Una situazione che porta persino parte dell’intellighenzia occidentale a invocare l’emulazione del modello cinese (lo abbiamo letto su grandi giornali come Corriere e Sole 24 Ore), cogliendo, in verità, solo aspetti parziali del socialismo con caratteristiche cinese e non l’insieme organico del suo metodo di governo e di guida della società, della qualità degli strumenti politici (ad iniziare dalla pianificazione) e del grande rapporto di fiducia tra il PCC e il popolo cinese nel suo insieme. Alla Cina il nostro Paese deve molto: proprio in questi giorni, la Repubblica popolare ha impegnato le proprie aziende e il proprio sistema sanitario a inviare a beneficio dell’Italia mille ventilatori polmonari, due milioni di mascherine ( 100 mila delle quali ad alta tecnologia), 20 mila tute protettive e 50 mila tamponi per i test.  Una solidarietà reale e generosa che ad oggi non trova pari in nessun altro Paese o insieme di Paesi, ad iniziare dall’Unione Europea.

Abbiamo ricevuto in queste ore messaggi di sostegno e solidarietà da parte di organismi ed enti legati al Partito Comunista Cinese, pubblichiamo qui di seguito il messaggio dell’Istituto di Storia e Letteratura del PCC, che ringraziamo cordialmente per le sue parole, certi del rafforzamento delle nostre relazioni e della nostra collaborazione nonostante questa fase difficile per i nostri Paesi e per l’umanità intersa.


 
Grazie mille per il vostro messaggio del 29 febbraio per esprimere la solidarietà del vostro partito a noi, nella lotta per combattere la malattia del Coronavirus. Apprezziamo molto i vostri sforzi in Italia per fornire supporto al popolo cinese.
  
L'intera Italia è stata chiusa oggi per Coronavirus. In questo momento difficile, esprimiamo la nostra solidarietà per voi e per il vostro Partito e manifestiamo grande rispetto per il popolo italiano.
  
Mentre il Coronavirus continua a diffondersi in tutto il mondo, tutte le persone nel mondo stanno affrontando un severo test. Questo fatto evidenzia l'idea che l'essere umano è una comunità con un futuro condiviso. Il coronavirus è il nemico comune di tutti i popoli. Finché manteniamo la solidarietà, manteniamo la fiducia in noi stessi, la risposta nella ragione e combattiamo nella perseveranza, la vittoria finale sul Coronavirus apparterrà a noi.
  
 Auguri.
  
 Il Quarto Dipartimento dell'Istituto di Storia e Letteratura del Partito Comunista Cinese 
 11 marzo 2020  
 
Il messaggio dell’Istituto di Storia e Letteratura del PCC
iscriviti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here